REGIONE DEL VENETO

Avviati i lavori di regimentazione delle acque piovane in località Zanine

Pubblicata il 21/02/2020

Sono iniziati in questi giorni e si concluderanno a inizio aprile i lavori di regimentazione delle acque piovane in località Zanine a Marano.

Il progetto è stato redatto dai tecnici del Consorzio Alta Pianura Veneta e revisionato in seguito agli incontri fatti con i cittadini:
prevede la 
realizzazione di un fossato largo 3,5 metri e profondo uno, lungo la strada sterrata di via Stazione, a valle dei terreni agricoli in località Zanine.

Il totale dell'investimento per i lavori - diretti dal Consorzio Alta Pianura Veneta e affidati alla ditta Schiavo srl di Schio - è di 110mila euro, di cui 61mila attinti dal bilancio comunale e 49mila finanziati dalla Regione Veneto. L'amministrazione comunale ha stanziato ulteriori 45mila euro per gli indennizzi ai proprietari dei terreni. Durante i lavori la carrareccia sarà chiusa al transito dei veicoli, ad eccezione dei residenti.

“Normalmente le acque meteoriche vengono per buona parte assorbite dai terreni. Ma in occasione degli eventi di pioggia più brevi e intensi che generano dei picchi di portata d'acqua, i campi non riescono a farla filtrare e questo flusso si convoglia in via Milano, via Venezia e via Prole”, spiega l'assessore all'Ambiente e alle Opere pubbliche, Alessandra Cavedon. L'ultimo allagamento in zona risale al 2017: l'acqua non incanalata è scesa lungo la strada pubblica ed è arrivata negli interrati di molte abitazioni in queste tre vie.
È anche il risultato dell'azione dell'uomo, che trasformando le zone agricole in residenziali, ha aumentato le superfici impermeabili; al contempo, si è ridotta l'attività di manutenzione della rete dei canali di scolo nelle aree rurali.

Grazie ai lavori avviati in questi giorni, il nuovo canale a cielo aperto avrà una lunghezza totale di circa 410 metri e permetterà di raccogliere le acque che defluiscono dai campi e scaricarle in parte nella roggia Santorso e in parte nel rio delle Pietre, per non aggravare l'uno rispetto all'altra. Una porzione di canale - per circa 240 metri di lunghezza a est, nella direzione della roggia Santorso - sarà realizzata con una tubazione in calcestruzzo del diametro di un metro, e lungo questo tratto saranno realizzati dei pozzettoni per la pulizia della condotta dal materiale che potrebbe depositarsi.
Nel punto di inizio della strada che porta in via Sauro sarà inoltre ricavato un attraversamento e saranno realizzati dei passaggi carrabili per garantire l'accesso ai campi.

“Siamo finalmente giunti alla fase operativa di un percorso lungo e non facile dal punto di vista burocratico, iniziato con determinazione dall'ex sindaco Piera Moro e da noi portato avanti con lo stesso spirito, per giungere poi alla soluzione di problemi che da decenni affliggono molti cittadini della zona”, aggiunge il sindaco, Marco Guzzonato, ringraziando i proprietari dei terreni che - capita l'importanza dell'intervento - hanno sottoscritto la cessione bonaria delle aree dove sarà realizzato il fossato, permettendo la riduzione dei tempi della procedura.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato ORDINANZA_Num_8_Modifica viabilità Zanine.PDF 358.23 KB

Categorie news

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto