Comune di Marano Vicentino

Assegno maternitā

Assistenza Sociale

I servizi fanno capo al Settore 4° -  Sevizi Sociali
Piazzetta Aldo Moro, 36035 Marano Vicentino
tel. 0445/598820



Assegno di maternità

Possono richiedere l'assegno di maternità le neo-mamme residenti, cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie in possesso della carta di soggiorno, prive di copertura previdenziale per maternità ed il cui nucleo familiare abbia una situazione economica (I.S.E.E.) non superiore ad euro 35.256,84 annui per un nucleo di tre componenti.
A partire dal 01/01/2014 l'assegno è di euro 338,21 mensili per un massimo di 5 mensilità.

E' concesso dal Comune ed è pagato dall'INPS in un'unica soluzione, entro 45 giorni dalla data di ricevimento dei dati trasmessi dal Comune. La domanda va presentata in Comune dalla madre del neonato, entro 6 mesi dalla nascita del figlio.

Attenzione

  1. La situazione economica da considerare è quella dell'intero nucleo familiare composto dal richiedente, dai componenti la famiglia anagrafica e dalle persone a carico ai fini IRPEF sia del richiedente sia di altri componenti la famiglia anagrafica.
  2. La composizione del nucleo familiare non può essere variata dal Comune.
Gli assegni sono cumulabili tra loro. E' possibile, infatti, presentare la domanda per l'assegno del nucleo familiare e quella per l'assegno di maternità se sono presenti i requisiti previsti per la concessione di entrambi gli assegni.

Come Fare
Le neo-mamme residenti a Marano Vicentino devono presentare la domanda per l'assegno di maternità presso l' Ufficio Servizi alla Famiglia e alla Persona del Comune di Marano Vicentino. 

Assieme alla domanda il cittadino deve allegare l'attestazione ISEE in corso di validità.


Dove andare
Il modulo per la domanda può essere ritirato presso l'Ufficio Servizi alla Famiglia e alla Persona sito in Piazzetta Aldo Moro oppure presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) del Comune di Marano Vicentino.

Orari di Apertura al pubblico degli Uffici. - Modulo richiesta Assegno maternità